mercoledì 25 maggio 2011

Rapporti ed emozioni in trasformazione

Non c’è più il futuro di una volta def

Per chi non è potuto intervenire alla Confereza, Iniziativa 21058 è lieta di condivire le slide prodotte dagli Psicologi Simone Matteo Russo e Gianpaolo Ragusa. Giusto completamento alle manifestazioni dedicate a tutte le donne :)

sabato 21 maggio 2011

Seta, l'antico materiale del futuro



Fiorenzo Omenetto ci fa scoprire più di 20 incredibili nuovi tipi di utilizzo della seta, uno dei materiali più eleganti della natura -- trasmette la luce, si produce in modo sostenibile, rinforza altri materiali e viene usata in medicina per una molteplicità di scopi. Ci mostra dal palco alcuni articoli interessanti creati con questa fibra così versatile.

SOLBIATE OLONA povero e piccolo villaggio rurale di 40 fuochi (cioè famiglie patriarcali)fu acquistato come feudo da Francesco Maria Terzaghi il 23 giugno 1650.
Il lavoro nei campi era allora affiancato dall'allevamento del baco da seta
curato in particolare dalle donne.
da "Ul Sulbia di nostar vigi" di A.Tronconi
Questa attività continuò fino al 1960.


Fiorenzo Omenetto is a Professor of Biomedical Engineering and leads the laboratory for Ultrafast Nonlinear Optics and Biophotonics at Tufts University and also holds an appointment in the Department of Physics. Formerly a J. Robert Oppenheimer Fellow at Los Alamos National Laboratory before joining Tufts, his research is focused on interdisciplinary themes that span nonlinear optics, nanostructured materials (such as photonic crystals and photonic crystal fibers), optofluidics and biopolymer based photonics. He has published over 100 papers and peer-review contributions across these various disciplines.

Since moving to Tufts at the end of 2005, he has proposed and pioneered (with David Kaplan) the use of silk as a material platform for photonics, optoelectronics and high-technology applications. This new research platform has recently been featured in MIT's Technology Review as one of the 2010 "top ten technologies likely to change the world."

sabato 14 maggio 2011

Frecce Tricolori



Cento anni dopo gli avvenimenti che hanno finalmente reso unita l’Italia, l’Aeronautica Militare nel marzo del 1961 costituisce, sull’aeroporto di Rivolto, il 313º Gruppo Addestramento Acrobatico; da quei giorni a seguire la Pattuglia Acrobatica Nazionale ha accompagnato e sottolineato, con i fumi tricolori dei suoi aeroplani, i momenti salienti della vita della Nazione. Sfogliando le  pagine  http://www.aeronautica.difesa.it/PAN/PAN_ITA/Pagine/default.aspx ripercorrerete alcuni di questi significativi eventi; un ideale viaggio attraverso alcune delle tappe che hanno segnato la storia d’Italia, alla quale dal 1961, con orgoglio e dedizione, si affianca la storia delle Frecce Tricolori. In realtà, il processo di genesi che porterà all’istituzione formale del 313º Gruppo  Addestramento Acrobatico ha inizio negli anni ‘20, quando viene introdotta,  nell’addestramento dei piloti militari, l’acrobazia aerea collettiva, ritenuta fin da allora una avanzata tecnica di volo in grado di migliorare sensibilmente le capacità operative dei piloti. La neonata “Regia Aeronautica” scelse allora di percorrere una strada impervia ed impegnativa che però, di sicuro, l’avrebbe portata ad un risultato positivo; scelse di essere unita, di condividere esperienze, di non fermarsi alle prime difficoltà e di accettare le sfi de che si sarebbero presentate. Oggi le esibizioni delle Frecce Tricolori  confermano che la strada scelta all’inizio della loro storia è stata quella giusta. Una strada tracciata cercando di individuare tra le varie possibilità e ad ogni bivio la soluzione più rispondente ai valori umani, professionali e tecnologici che sono alla base della tradizione italiana. Cinquanta anni fa l’Italia ha scelto le Frecce Tricolori per sottolineare i suoi momenti più significativi e per rappresentare in modo effi cace le sue eccellenze all’estero. Proseguendo con la lettura avrete l’occasione di conoscere il 313º Gruppo Addestramento Acrobatico e familiarizzare con gli uomini che ne fanno parte; le Frecce Tricolori vi invitano, sin da ora, a festeggiare l’Unità del nostro Paese durante ogni esibizione della stagione acrobatica.

iniziativa 21058 - Aeroporto di Venegono, 14 Maggio 2011

lunedì 9 maggio 2011

Conferenza: Rapporti ed Emozioni in trasformazione



Non cè più il futuro di una volta rapporti ed emozioni in trasformazione

“Ciclopasseggiando in Valle Olona“

E stata presentata alla Liuc - Università Cattaneo la Guida “ Ciclopasseggiando in Valle Olona “alla scoperta dei tesori dei paesi l...